Caricamento ...

P.tta del Volontariato, 1 - 50027 Strada in Chianti (Fi) 055 858240
Slide background

Vieni
a
donare

Avis Comunale
Strada in Chianti

Slide background

Vieni
a
donare

Hai uno stile di vita sano?
Puoi diventare donatore

Slide background

Vieni
a
donare

Avis Comunale
Strada in Chianti

AVIS Comunale Strada in Chianti è una sezione comunale dell'AVIS.
AVIS (Associazione Volontari Italiani del Sangue) è un’associazione privata, senza scopo di lucro, che ha il fine di garantire un’adeguata disponibilità di sangue e dei suoi emocomponenti a tutti i pazienti che ne abbiano necessità.
Fonda la sua attività sui principi della democrazia, della libera partecipazione sociale e sul volontariato.
Vi aderiscono tutti coloro che hanno intenzione di donare volontariamente, anonimamente, periodicamente e gratuitamente il proprio sangue, ma anche chi, non potendo compiere questo gesto, desideri collaborare gratuitamente a tutte le attività di promozione e organizzazione.

Dona il tuo 5 per mille al nostro impegno per la vita: scrivi il nostro codice fiscale 94042680481 nella casella "sostegno al volontariato" della tua dichiarazione dei redditi. Non ti costa nulla.

Donazione


Puoi donare il sangue se:

  • Hai tra 18 e 65 anni di età
  • Sei riconosciuto idoneo alla donazione da un medico
  • Il tuo peso corporeo è almeno 50 Kg
  • Hai più di 65 ma meno di 70 e vuoi donare il sangue? Adesso è possibile: contattaci

(Il medico del centro trasfusionale potrà fornire maggiori informazioni)
Chiedici dove e come donare

La donazione può essere sospesa quando:

  • 4 mesi: dopo piercing, tatuaggi, rapporti sessuali a rischio non reiterati (occasionali, promiscui), interventi chirurgici maggiori, agopuntura, endoscopie (es. gastroscopia, colonscopia).
  • 6-12 mesi: dopo il rientro da viaggi in zone dove esiste il rischio di contrarre malattie infettive tropicali.
  • 6 mesi: dopo il parto.
  • Periodi differenti: per vaccinazioni, patologie infettive, assunzione di medicine.
  • Esclusione permanente: positività per test HIV, epatite B e C, malattie croniche.

Come donare

  • Chi desidera diventare donatore di sangue può prendere contatto la nostra sede Avis, Tel. 055.858240, stradainchianti.comunale@avis.it.
  • Il mattino del prelievo è preferibile aver fatto una colazione leggera a base di frutta fresca o spremute, tè o caffè poco zuccherati, pane non condito o altri carboidrati semplici.

Esami e controlli

  • Al fine di garantire elevati livelli di qualità e sicurezza del sangue e per tutelare la salute sia del donatore, sia dei pazienti, ad ogni donazione il sangue prelevato viene sottoposto a numerose analisi.
  • Dopo il prelievo viene offerto un ristoro per reintegrare i liquidi e migliorare il comfort postdonazione e non si devono svolgere attività e/o hobby rischiosi.

Intervalli tra donazioni

  • Il numero massimo di donazioni di sangue intero nell’anno non deve essere superiore a 4 per l’uomo e per la donna non in età fertile, a 2 per la donna in età fertile.
  • L’intervallo tra due donazioni di sangue intero non deve essere inferiore a 90 giorni.
  • L’intervallo di tempo minimo consentito tra due donazioni di plasma e tra una donazione di plasma e una di sangue intero o piastrinoaferesi è di 14 giorni ; tra una donazione di sangue intero o di piastrinoaferesi e una di plasma è di 30 giorni.
  • L’intervallo minimo consentito tra due piastrinoaferesi è di 14 giorni; l’intervallo minimo tra una donazione di sangue intero ed una piastrinoaferesi è di 30 giorni.
  • Il numero massimo consentito di piastrinoaferesi è di 6 all’anno.

Come devolvere il 5 per mille

  • Ogni anno è possibile destinare una parte delle imposte dovute allo Stato, il 5 per mille del gettito IRPEF, a favore anche delle associazioni di volontariato. Non si tratta di un’imposta aggiuntiva, né di un’alternativa all’ 8 per mille, ma di un modo per scegliere liberamente a chi destinare parte delle proprie tasse.

Ecco come fare per devolvere il 5 per mille ad AVIS Comunale Strada in Chianti:

  • Firma la dichiarazione dei redditi (730 o Modello Unico) nell’apposito spazio. (“Sostegno delle Organizzazioni non lucrative di utilità sociale”).
  • Indica nello spazio apposito (vedi fac-simile sotto) il codice fiscale: .94042680481
  • Se non devi compilare il modello 730 o il modello Unico, puoi scegliere comunque di destinare il 5 per mille. In questo caso inserisci nel modello CUD il codice fiscale della nostra Associazione e consegnalo in banca o in posta, in busta chiusa e con la dicitura “5 per mille”.

Consiglio

Nome Carica
Paolo Mariani Presidente
Rossana Cerrati Vice Presidente Vicario
Alessandro Casprini Vice Presidente
Carlo Baggiani Consigliere
Cristian Perforati Consigliere
Daniele Bugianelli Consigliere
Debora Manetti Consigliere
Gianni Conti Consigliere
Graziano Cai Consigliere
Ilaria Brogioni Consigliere
Khalid Maarouf Consigliere
Learco Goli Consigliere
Massimo Viggiani Consigliere
Nicola Ancillotti Consigliere
Nunzio Panzarella Consigliere
Paolo Tepsich Consigliere
Raffaele Piccione Consigliere
Remo Becucci Consigliere
Roberto Bicchi Consigliere
Vittorio Ferrara Consigliere

Per quali motivi potrei risultare non idoneo a diventare donatore o essere escluso dalla donazione?


Le cause per le quali una persona può essere valutata non idonea o sospesa sono molteplici e tutte determinate dal principio di salvaguardare la salute sia del donatore sia del ricevente. Alcuni esempi sono: Esclusione permanente per: malattie autoimmuni, cardiovascolari, del sistema nervoso centrale; neoplasie o malattie maligne; diabete insulino – dipendente; alcuni tipi di malattie infettive (epatite B, C, ad eziologia indeterminata, AIDS, ecc.), alcolismo cronico; assunzione di droghe; comportamenti sessuali ad alto rischio di trasmissione di malattie infettive; tendenza anomala all'emorragia. Esclusione temporanea per: periodi variabili da settimane ad anni in caso di:tubercolosi, toxoplasmosi, esposizione accidentale al sangue o a strumenti contaminati; trasfusione di sangue o di emocomponenti o di plasmaderivati; endoscopia, trapianto di tessuti o cellule, intervento chirurgico di rilievo; agopuntura, piercing, tatuaggi, rapporti sessuali occasionali a rischio, viaggi, vaccinazioni. Inoltre per condizioni legate alla visita (per esempio valori di pressione arteriosa troppo alti o bassi) o agli esami effettuati (esempi, valori di emoglobina o ferro bassi,esami del fegato elevati, positività dei marcatori virali, ecc.), ed eventualmente altro a giudizio del medico.


Donare sangue è dannoso per la salute?

Grazie all'accurata selezione per un adulto sano la donazione di sangue non comporta alcun rischio. Esistono precise disposizioni che regolano la raccolta del sangue: la quantità del sangue che viene prelevata mediamente ad ogni prelievo è minima ed è stabilita per legge in 450 centimetri cubi +/- 10%. Tra una donazione di sangue intero e l'altra devono trascorrere almeno 90 giorni. La frequenza annua delle donazioni non deve essere superiore a 4 nell'uomo e a 2 nelle donne in età fertile. I controlli e le visite periodiche effettuate a ciascun donatore prima di ogni donazione sono uno strumento di medicina preventiva, a tutela dello stato di salute generale del donatore.


Bisogna essere a digiuno per donare sangue?

Il mattino del prelievo è preferibile essere a digiuno o aver fatto una colazione leggera a base di frutta fresca o spremute, thè o caffè poco zuccherati, pane non condito o altri carboidrati. Le donne che hanno in corso una terapia anticoncezionale non devono sospenderne l'assunzione quotidiana.

Perché donare


Il fabbisogno di emocomponenti non si verifica solamente in presenza di condizioni o eventi eccezionali quali terremoti, disastri o incidenti, o durante interventi chirurgici ma anche nella cura di malattie gravi quali tumori, leucemie, anemie croniche, trapianti di organi e tessuti.


Oggi gli emocomponenti e i plasmaderivati servono a salvare vite, allungarne la durata e migliorarne la qualità. Il sangue è indispensabile:

  1. Nei servizi di primo soccorso e di emergenza/urgenza
  2. In molti interventi chirurgici e trapianti di organo e di midollo osseo
  3. Nella cura delle malattie oncologiche ed ematologiche
  4. 4. in varie forme di anemia cronica, immunodeficienze, emofilia.

Il sangue, con i suoi componenti, costituisce per molti ammalati un fattore unico e insostituibile di sopravvivenza:

  1. Globuli rossi per la cura di diversi tipi di anemia
  2. Piastrine per diverse malattie emorragiche
  3. Plasma quando vi siano state grosse variazioni quantitative dovute ad ustioni, tumori del fegato, carenza dei fattori della coagulazione non diversamente disponibili
  4. Plasmaderivati Fattore VIII e IX per l’emofilia A e B, immunoglobuline aspecifiche per alcune malattie immunologiche, albumina per alcune patologie del fegato.

Dopo la donazione

La legislazione italiana (Legge 21 ottobre 2005, n. 219) prevede una giornata di riposo retribuita per chi ha effettuato una donazione.


Questionario anamnestico

Velocizza la tua donazione prendendo visione del questionario anamnestico (Decreto 2/11/15).
Non compilare questo modulo: dovrai compilare e firmare quello che ti daranno al centro trasfusionale.


Scarica il questionario anamnestico


Bollettino meteo del sangue in Toscana

Bollettino meteo del sangue in Toscana

Map Title

Map description text

Contattaci

Caricamento...

Ho preso visione dell'informativa sulla privacy ed acconsento al trattamento dei miei dati personali.

Recapiti

  • Indirizzo:
    Strada in Chianti
    P.tta del Volontariato, 1
    50027 Strada in Chianti (Fi)
  • Telefono: 055 858240
  • Fax: 055 858240